fassi srl | Siamo primi al mondo nella produzione di componenti di Zama (lega di zinco)

Italia prima al mondo nella produzione di componenti di Zama (lega di zinco)

Pubblicato il

Il nome non dirà niente ai più, eppure questa lega metallica, praticamente sconosciuta rispetto alle altre materie prime considerate ‘nobili’ – come alluminio e acciaio – è diffusissima, e l’Italia è la sua patria. Almeno in termini di trasformazione. Le nostre aziende sono infatti prime nel mondo per numero di piccole componenti realizzate con questo tipo di lega: 80 mila tonnellate all’anno, contro le 73 della Germania, le 24 della Francia, le 18 della Turchia.

Sono infinite le occasioni che ogni giorno abbiamo di entrare in contatto con la Zama, un gruppo di leghe a elevato contenuto di zinco.

Le leghe di Zama, sviluppate per la prima volta nel 1929 dalla New Jersey Zinc Company, sono composte in gran parte da zinco, per il 4 per cento circa da alluminio e da una percentuale variabile di magnesio e rame.

Le caratteristiche che rendono questo metallo più conveniente rispetto alle altre materie sono, prima di tutto, di proprietà fisiche, ma poi anche economiche e ambientali. Le leghe in Zama sono rigide e resistenti, hanno un’elevata conducibilità termica ed elettrica, resistenza meccanica e durezza. L’unico limite è il rischio di invecchiamento, per questo dopo lo stampo queste leghe subiscono diverse operazioni di finitura, dalla cromatura alla doratura, all’elettroplaccatura, per proteggere la superficie e migliorarne l’estetica.

Il processo di fusione e solidificazione è più veloce: la lega fonde a temperature più basse rispetto all’alluminio (circa 400°C), richiedendo quindi meno energia per raggiungere il punto di fusione, e si raffredda più rapidamente. Ciò la rende anche una lega ecologica. Non solo: il processo genera quantità insignificanti di scorie, i getti possono essere impiegati senza pericoli e al termine della loro vita i prodotti realizzati con tali materiali possono essere riciclati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.